Vittoria – Il linguaggio è : sì si, no no.

Vittoria

Il linguaggio è : sì si, no no

Vittoria !!!
Vittoria

Vittoria

sa bene cosa vuole.

Fuori da filosofie, visioni del mondo, ecc Vittoria sta diventando sempre più attenta a se stessa. Cosa vuole e come lo vuole.

Oh, potrebbe dire tante cose, e sarebbero spiegazioni, spiegazioni. Vittoria vuole mantenere tutta la sua energia per orientarla nell’intento che più le sta a cuore.

Anima gemella da godere e nutrire. Ossia mantenere con sé.

Vittoria non da più il fianco neanche a commenti ironici sulla sua insistenza e testardaggine. Anzi, probabilmente questo è davvero l’ultimo. Per dire che Vittoria è ben consapevole di che cosa dice e fa e su come si orienta. Per cui tutte le esternazioni fuori dall’intento sono svanite.

Ora, Vittoria sta ascoltando questo:

  • Io sento te.
  • Io voglio te.
  • Mettiamoci d’accordo su come e tempi. Io sto con te.

Sapendo cosa sentono e cosa vogliono confermare le sue orecchie – sinapsi – specchio – Vittoria se lo ri-crea ogni momento da dentro di sé, e lo conferma, lo nutre, cresce, lo fa nascere ogni qui e ora.

Parole nuove, e Vittoria per ringraziarle e confermarle, sente se stessa dire a sé:

  • Io sento me
  • io voglio me
  • io, prima di tutto, per me.
  • Io, che sono Vittoria, apprezzo amo e scelgo tutto di me.

ed ecco che, basta un respiro, e già il mondo le mette e mantiene davanti chi Le dice:

  • Io sento te.
  • Io voglio te.
  • Mettiamoci d’accordo su come e tempi.
  • Io sto con te.

Ecco. È tutto qui.

Da qui Vittoria risponde a chi ha davanti:

  • Io sento te.
  • Io voglio te.
  • Mettiamoci d’accordo su come e tempi.
  • Io sto con te.

Ecco. Pulito tutto, la comunicazione si fa coerente.

Sì sì o No no.

Sì Sì !

Leggete, e questa volta  i d e n t i f i c a t e v i  in questo passaggio e nei contenuti.

 

                                                                             Vittoria