parolario

Parolario è agorà.

Uno spazio comune in cui concertiamo il nostro esperienziale significato di una serie di parole. Questa definizione è sempre in ricerca, per cui sempre ri-formulabile. La vita è movimento flusso, nella sua matericità e anche nel suo pensiero. La vita, l’esistenza pensa se stessa in continuazione. Per cui nulla è statico, definitivo. Noi vorremmo che questo sito facesse percepire a chi entra qui il movimento, la fluidità e scorrevolezza della vita. Per cogliere la libertà che sta sotto ogni forma di esistenza bisogna percepire questa indeterminatezza, non definizione dell’esistenza. Negli organismi tutto è sempre a favore e impegnato in una nuova, sempre nuova sintesi che rende vero il tutto ogni momento. Ecco che percepire il movimento e la fluidità permette di affrancarsi dalla rigidità di matrix e, appena oltre la zona confort, ci sentiamo immersi, accolti, nutrite dalla matrice.  

È la nostra vita che assume altri significati, vede strade e sentieri dove prima pareva tutto chiuso e inaccessibile. Apre nuovi scenari, ci fa avvertire il gusto dell’essere i creatori della realtà che ogni giorno, dal meglio di noi stessi, buono, cattivo… è uguale… mettiamo in scena.

Coscienza: è il tutto, l’uno, il linguaggio, dio, brahaman. È la realtà reale (immutevole) e sempre in trasmutazione. È tutta l’energia in uno spazio ed in un tempo infinitesimi. Coscienza è la parte trascendente della vita, l’integrazione tra anima, mente e spirito e ne è la ricaduta nel qui e ora.

Eros: è la manifestazione virtuale (mutevole) di coscienza. È vibrazione, flusso, movimento. È la spinta consapevole ad ogni forma di vita e sua evoluzione, superamento, armonizzazione. È anche forza, destabilizzazione, desiderio, ricerca. È tutta la massa in uno spazio ed in un tempo infiniti. Eros è la parte immanente della vita, l’integrazione tra inconscio, cuore e psiche.

Entropia: è la misura della consapevolezza di coscienza. Per induzioni potremmo definirla come quantità di corpi “vivi”(..). (la quantità di ordine nell’universo virtuale. la quantità di vita (consapevole) nell’universo duale). La riformulazione del Tutto nell’attimo e dell’attimo nell’Uno. Il senso. Ogni momento entropico è morte, perché qualcosa s’è compreso e ci ridimensiona, ci definisce ma la morte è questo, rinascita nel nuovo passaggio di vita vissuta e di comprensione.

Consapevolezza: è la mappa del territorio. È la quantità di tempo che intercorre tra l’ideazione di una dualità e la sua accettazione, tra domanda e risposta. Quando riconduco in me emozioni, sentimenti, pensieri, movimenti, atteggiamenti, gesti, scelte. Anche quelle dell’altro. Le riconosco e le integro.

Universo virtuale: è il territorio, un ologramma si appoggia sugli assi di spazio e tempo e si estrude su quello dell’energia/massa. Esso diventa vita, vissuti, piacevolezze gustate appena la mappa viene, matericamente, attraversata. Mappa è territorio attraversato e compreso. Ciò a cui ho dato il nome, e del quale conosco risorse e strategie. Ogni giorno ri-formulo il mio universo virtuale e ne espando la frattalità.

Vita: è un movimento perpetuo (consapevole) tra tre dualità: parte trascendente/parte immanente, parte femminile/parte maschile, stato/non stato. Vita spinge sempre oltre, perché vita è natura, semplicità, fluire. Quanti universi sono e condivido! Giunto a questo ho solo coraggio per espandermi e manifestarmi. Cos’era la … paura?

  • Vita lato trascendente:

Anima: parte femminile/creativa del sé. È coscienza, spazio, energia. Gioca nell’adesso con l’energia. Anima intuisce. Magia. Emozioni. Pienezza.

Mente: mappa del territorio. È coscienza, spazio, tempo. Mente induce. Scienza.

Spirito: parte maschile/razionale del sé. È coscienza, tempo, energia. Gioca nel tempo con l’energia. Spirito deduce: ha fiducia nello stato (delle cose) e fede in ciò che sarà. Sentimento. Trasporto. Mancanza.

  • Vita lato immanente:

Inconscio: parte femminile/creativa del sé. È eros, spazio, massa. Gioca nell’adesso con la massa. potenza.

Cuore: mappa del territorio. È eros, spazio, tempo

Psiche: parte maschile/razionale del sé. È eros, tempo, massa. Gioca nel tempo con la massa. potere

Corpo: il contenitore della vita “singola”

Fede: aspettativa data dalla sommatoria di più speranze

Fiducia: aspettativa data dalla sommatoria di più esperienze

Terrestre: essere umano in regime di libero arbitrio.

Cittadino: essere umano organizzato in convenzioni (regole) che mantiene uno Stato (di cose): le regole entro cui ci si muove, la Matrix.

Valore: quantificazione soggettiva mutevole in funzione dei moventi.

Convenzione: equilibrio concordato tra valorizzazioni di più parti. Raggiungere una convenzione serve per andare oltre.

denaro: convenzione accettata come unità di misura del valore e per induzione come valore della misura.

valuta: denaro senza collaterale

moneta: denaro con collaterale