Vittoria – Piazza Vittoria

Vittoria      Piazza Vittoria 29 3 2017 Samek – ci siamo, tutto è completo Alef – questa in cui sono adesso è una creazione Una Bet – la accolgo e la vedo Dalet – è concreta Hé – è protetta Tau – è la rinascita e il cambiamento Fé – mi fa nuova e mi espande Waw – mi aggancia persone cose eventi  Gli archetipi danzano. Sono puliti, sani, essenziali, altamente virulenti. Rivoluzionano Piazza Vittoria. La Piazza e Vittoria >>> Continua …

Magia – Adesso – Camelot

Magia  Adesso, ovvero La  Sorgente Camelot – la Mappa del mio territorio Ai miei Cavalieri: miei Cavalieri, vostro è il regno, vostro è il bosco e la Sorgente, vostri i giochi, le feste, gli amori, le gioie, le risate. Miei Cavalieri, dal monte al piano, al mare… alle stelle, oltre le stelle, tutto è nelle vostre mani. Dice la Coscienza: Adesso sento che vuol uscire un grande femminile, sono Sovrana. Abbracciare, accarezzare, accogliere, lasciar fare. Abbandonarci, lasciarci portare, servire, accogliere, >>> Continua …

Anima gemella – Cellula nuova

Anima gemella Cellula Nuova    Con “Cellula nuova” inizia una serie di pezzi che sono in Serendipity. Il capitolo Camelot, esprime il nostro pensiero sull’Uomo che si manifesta nella Coscienza di sé, incontrata in se stesso, condivisa, sperimentata e goduta in questa dimensione che è il Terrestre.  Viaggiamo,  in dimensioni che ci evolvono mentre, pienamente carne, cuore, terra, intendiamo essere. Noi umani siamo… siamo, mille sfaccettature, così come mille e mille sono le stelle. Chi l’ha detto che abbiamo solo un >>> Continua …

Vittoria – Amo il mio Pensiero

Vittoria Certo:  Amo il Mio Pensiero. Amo il Mio Sentire.  Amo quanto Vivo.  Amo Amare ed essere amata.  Amo scrivere quanto vivo.  Amo essere terrestre.  Potrei mettermi qui a disquisire sulle cose, su situazioni, persone, me stessa, altro. Le parole tornano dentro. Perché il mondo delle parole è bellissimo, ma la vita che scorre lo è molto di più.  Amo essere in questo spazio sereno e coerente.  Amo come sento, come penso, come sogno, come è ciò che desidero. Amo >>> Continua …

Archetipi – Waw

Archetipi Waw Archetipo waw – agganciare Sto ad un convegno del quale non me ne freganulla. Così faccio le mie cose. Ciò che le mie orecchie sentono è vecchio. Obsoleto. Non vero. Illusorio. Imbrogliante e confondente. Si parlano addosso. In ogni caso ho una poltrona sotto il culo, sto al caldo mentre aspetto solo di andare a Piazza Vittoria a giocare con gli archetipi. Ottimizzare il tempo. Parlano di educazione. Molto lontano da come la penso. Non li caco. Vediamo >>> Continua …

Anima gemella – Terre interne inesplorate

anima gemella Terre interne inesplorate.  – Mi chiedono:  Chi è o cos’è per te l’anima gemella? È colui che, come me, s’è stufato di ripetere le stesse cose, in tutti i campi: comunicazione, scambi, confronti, giochi, eros, passatempi, progetti e altro. Come me, vuole inoltrarsi su strade nuove. È la persona più semplice e al tempo stesso acuta e coerente che riesce ad incantare e sedurre me, che sto su Felice. Quindi io, che non mi lascio più prendere da >>> Continua …

Archetipi – Linguaggio magico, ovvero che crea

Archetipi Linguaggio magico, ovvero che crea Pianeta Felice dilaga dentro di me. Non più specchi ma creazioni. La scena è nuova, pulita, i personaggi chiedono di avere la loro parte. E le parti, le do io. Morfologicizzare il pensiero. Do forma organica, materiale al pensiero.   Linguaggio magico. Linguaggio organico. E’ parlare e le parole escono con la sostanza-corpo. Le parole sono costruite dagli archetipi, liberi di essere totalmente se stessi, perciò sono parole vere, sane, autentiche, che creano alef >>> Continua …

Sperimentare – Linguaggio organico

Sperimentare Linguaggio organico   La qualità dei pensieri – Pensieri organici. Quando lo scrivere è fare materia concreta, ossia consapevole E il leggere produce trasformazione Anche l’inviare telepaticamente il messaggio produce sommovimento attenzione e trasformazione. O essere la ricezione di messaggi che arrivano da dentro di noi. Le notti. Infestate da pensieri inutili. O assalite da pensieri. O innervate, irrorate, illuminate da pensieri di insegnamento, di spiegazione, esortazione. Sostegno, alleanza. Io, e l’altra parte di me, sorelle, gemelle, e complici. >>> Continua …

Energia e massa infiniti – Stare all’interno di sé

Energia e massa infiniti La donna e l’uomo che noi siamo – Stare all’interno di sé  Sono stata. Dentro me. Quindi avrei contraddetto quanto dico nell’archetipo Hé che è scorrere, fluire.  Mi sono fermata col fuori. Non ho guardato, non mi sono spostata, né sono intervenuta. Di più, non ho pensato più al fuori, a ciò che avrei potuto vedere fuori. Non mi interessava il fuori così come era fatto,  ho voluto trattenere la mia energia e usarla per penetrare >>> Continua …

Vittoria – Consapevolezza emotiva

Consapevolezza emotiva Vittoria La scena? Quando sto dove davvero voglio essere e faccio quello che davvero apprezzo fare. Noi Terrestri siamo qua per questo. Punto. Fare ciò che ci piace fare. Vivere come ci va di vivere. Significa con equilibrio tra la parti di sé, e sincronizzati alla natura. Io sono e mi sento qui, dove mi piace essere e sto facendo quello che mi piace fare. Vedi tu come si muove la consapevolezza! Eh certo, con tutte le emozioni >>> Continua …

Magia – mentre Spirito ri-corda

Magia Mentre Spirito ricorda – Mentre ricordo ri-cordo e ric- or – do e divento ciò che già ero e oggi sono. Ricordi lontani e non molto lontani riemergono, si stagliano sul palcoscenico. Illuminati. Chiedono un posto ed un ruolo personaggi, scene, eventi, oggetti, sensazioni, movimenti, emozioni, sentimenti. Pensieri. Impianti. Una sottile nostalgia, lo struggimento, il desiderio, tutto sta sulla scena. Tutto in luce, saputo, incantato, magico, che mi chiama, mi interpella. Ciascuno qui vuole una parte e l’aspetta da >>> Continua …

Archetipi – Dalet

Archetipi Dalet – 4 – D – Rendo solido, concreto – Realizzo Sto ferma sul mio intento. Ovvero sto in ciò che Sono. Si crea nello “stante”. Ossia quando “sto” e sono “presente”. Il punto è saper usare e mantenere l’energia. Siamo in mezzo a flussi energetici. Questa è esistenza. Come una danza tra nastri, corde elestiche, trame di flussi. Ci muoviamo come acrobati che si lanciano tra fasci di luce, di luce plastica, plasmatica, luce cristallo. Sentire e osservare >>> Continua …

Il Terrestre – Spirito – il maschile

Il Terrestre  Spirito  –  il maschile Anima sa tutto. Spirito ricorda. Spirito che ri-corda amplifica se stesso Fé – F – P – 17 – espando. Mente osserva. Anima presente e silente. Piena. Spirito si ri-conosce e programma in funzione dei ricordi. Ora ri-corda intensamente attraverso Anima che ri-esplora in continuazione se stessa. Attraverso Anima, Spirito sente se stesso. Cammino sopra al castello. Cielo sereno, addirittura vedo le montagne in fondo, saranno le Alpi? Spirito ha smesso di puntare l’Osservatore >>> Continua …

Vittoria – non più specchi ma creazioni

anima gemella da  stato in luogo.   A volte rielaboro, ossia ri-porto all’oggi quanto scrivo. Tu Ogni immagine ha la sua zona d’ombra. L’ombra è inter-faccia allo specchio. E’ la risorsa segreta occulta che, nascosta, lavora per me. Io, non sto nello specchio, non sto nell’interfaccia. Io sto davanti a te. Non più specchio né interfaccia né per me sei illusione ma corpo e cuore abbraccio e canzoni. Vittoria è andata nell’anti tempo, portando con sé Anima gemella. Hanno spostato >>> Continua …

Magia – Sto in un mondo altro

Magia Sto in un mondo “altro”   … Sto dicendo, inoltre, ma non solo io, anzi l’han detto in tanti prima di me, che tutto è dentro di noi, non fuori. Che il mondo esterno è solo ciò che noi, di volta in volta, proiettiamo fuori in questo spazio libero che ci creiamo per far ricadere le nostre creazioni. Credimi, è avvincente procedere, è tutto nuovo questo esplorare Psiche e noi stessi così, ovvero, mi sto muovendo in base a >>> Continua …

Archetipi : Amaranto – Porphyrius – Mefistopheles

Archetipi amaranto – porphyrius – mefistopheles Eheh Transitiamo. Da un nome ad un altro. Scin – Sc – 21 – lasciarsi traghettare. Oh, ma come escono sobri e diretti questi pezzi. Poche parole tanti simboli. Spazi. Tempi. Intrallazzi. Forse voi che leggete ci capite poco, io capisco un bel bel po’. Accetto. Thet – accetto – anche matrice. Matrice di che? Forse quando arriviamo in fondo l’avremo individuata. V’assicuro che io, arrivata qui in questo scritto, non so cosa troverò >>> Continua …

Vittoria – La vita sente

Vittoria La vita sente  Si sente. Si sta sul si sente. Si sta dove sento. Sento buio qua dentro. Non c’è il “dove si vede” qui c’è si sa e si sente. E si sa da tanto tempo. Eoni. Non sono le persone cose eventi che vanno modificate, essi sono già così, come io, no “le vedo” ma le intercetto. Non c’è una logica tra le cose o tra gli eventi. La vita è magia. Miracolo. Tutto può essere. Stare. >>> Continua …

Sperimentare – La Forza

Sperimentare Sperimentare – la Forza Quando mi vorrebbero dire:  – Lascia andare è perché non sono consapevoli della Forza.  Quando sono e so la Forza, non agisco fuori, ma nemmeno lascio andare. Porto dentro l’energia dell’emozione che sto sentendo. Vedo lo scenario, la sceneggiata, che cosa mi sto raccontando, mi rendo conto che è una mia creazione così come i personaggi e il loro agire. Osservo. Osservo ancora. Mi fermo. Mi ascolto. Tengo tutto dentro. Sento, dentro. Così vedo, so, >>> Continua …

Archetipi – Ghimel

Archetipi – Ghimel ghimel è … cammello Ghimel – 3 – C – G – Muovo – Metto in movimento Sentirmi in te. Sentirmi nell’abbondanza. Respirare in te. Respirare nell’abbondanza. Sentirmi nel mio intento. Respirare nel mio intento. Ghimel mette in movimento. Io mi sto muovendo. Sto spostando sostanze, le mie. Respiro le mie sostanze. Avevo detto: –           Sperimenterò, conoscerò, userò le dinamiche del creare Così è. Ma questi movimenti sono oltre l’ovvio, oltre l’essere creativi, stanno nell’essere i creatori. Creatori >>> Continua …

Il Terrestre – Ontogenesi

Terrestre Ontogenesi Cogliere la forma di creazione che sono, che ciascuno é. Fuori dalla storia. Nel qui e ora è la mia “genesi”. “Sono, comunque sono, sono”. … comunque sono è sinora mancato al mondo per accogliere la Creazione con le sue differenze identificative. Comunque sono, affermazione necessaria per riconoscere ed integrare qualsiasi Parte di me e di ciò che nella Creazione, sono. Passaggio necessario per uscire dal Vuoto. Passaggio che immediatamente mi libera da me stessa: semplicemente mi nomino >>> Continua …

Archetipi – linguaggi – funzioni

Archetipi  Pincherle  pag 196 … si ricorse allora per creare un alfabeto universale, a ventidue Archetipi, o funzioni fondamentali del pensiero. La lingua internazionale, costruita da questo architetto della parola (il re di Sargon), venne concepita con criteri rigorosamente scientifici. Una volta imparati i “ventidue Archetipi” racchiusi nei simboli grafici, la lettura diventava facile, immediata, precisa. Anche la grammatica e la sintassi erano di estrema semplicità, con pochissime regole di facile apprendimento: ai ventidue segni corrispondevano ventidue suoni, che davano >>> Continua …

Vittoria – Il linguaggio è : sì si, no no.

Vittoria Il linguaggio è : sì si, no no Vittoria sa bene cosa vuole. Fuori da filosofie, visioni del mondo, ecc Vittoria sta diventando sempre più attenta a se stessa. Cosa vuole e come lo vuole. Oh, potrebbe dire tante cose, e sarebbero spiegazioni, spiegazioni. Vittoria vuole mantenere tutta la sua energia per orientarla nell’intento che più le sta a cuore. Anima gemella da godere e nutrire. Ossia mantenere con sé. Vittoria non da più il fianco neanche a commenti >>> Continua …

Pianeta felice – Usare il vento – Mozart

Pianeta felice   USARE IL VENTO   CORO Bella stella dimmi tu cosa vedi da lassù. Da lassù io vedo te da lassù io vedo te Bella stella dimmi tu cosa vedi da quaggiu’. Da quaggiù io vedo te da quaggiù io vedo te.   MOZART Io Amadeus bambino parlo al tuo bambino interiore, a quella parte di te che le storie sa ascoltare, che sogni più grandi sa costruire. Al tuo cuore che nasce ogni mattino per far galoppare >>> Continua …

anima gemella – ora siamo qua

Anima gemella Ora siamo qua, e ciascuno sa a che punto sta, ora che accettiamo tutto di noi stessi. Questo gioco della coscienza di sentire e sapere di essere gemelli, nel corpo e nel cuore. Di essere anche stranieri, quando ci piace rincorrerci, e poi saltarci addosso. Strapparci i vestiti, scoprirsi, i corpi e le anime. Le menti. La psiche che è Una. E dirselo, ridacchiando e mangiando dolcini. Il nostro tempo e spazio, il nostro sigma e glifo, la >>> Continua …

Energia e massa infiniti – Joda

Energia e massa infiniti dice il titolo. E’ una delle chiavi di questo sito. Parliamone. Giochiamoci. Ormai Mi sento uno Joda. Sono lo Joda. Siamo Joda.   Emaniamo decreti. Parole pensieri puliti resettati equilibrati sani. Implementanti costruttivi concreti terrestri. Per cui prendo gli archetipi e le parole, i sistemi di pensiero, e li metto a pulirsi e centrifugarsi nella lavatrice: natura ossia nel cuore Lavatrice cosmica – il cuore – lava tutti i 22 movimenti della forza da ogni sovrastruttura >>> Continua …

Anima gemella – Ri-orientare mente

Ri – orientare mente così che nostra anima gemella, abbia orientamento e meta.  In Vittoria, incontrare l’anima gemella attraverso gli archetipi, al laboratorio n. 5 Taglio, è scritto: Disinstallare mente vecchia. In questi giorni mi sto rendendo conto che, per riportare Mente alla sua funzione, non è sufficiente disinstallarla, ossia togliere dei programmi e metterne di nuovi. A mente, va proprio staccata la corrente. Va staccata la corrente e qualcuno, una forza, che non è lei, che non è mente, >>> Continua …

Vittoria – Mamma… odora… di … sana pazzia

Vittoria scandaglia linguaggi e si rivede bambina, oh, altro non è che un file parallelo, lei lo sa. Sa che storia, non si dà. Essere conosciuta dall’altro da me, più che da me stessa. Emma scoperta… messa a nudo. L’attrazione… non sono io che attraggo. Sono attratta ma non in qualcosa di scontato, ovvio, stereotipato, ovvero già vissuto, ma perché l’altro ha una Parola, un Nome di me che io posso conoscere solo se “sto” alla comunicazione con l’altro. “Essere >>> Continua …

Vittoria – Io continuo io continuo

Si ascolta dentro, Vittoria e si dice: Io continuo. Io continuo. Io continuo. Perché continuare per di qua mi da un tale guizzo nella testa e interiore . Che mi fa dire: – Questo è vero questo è vero questo è vero. Vittoria sa perché sa che tutto ciò che vede fuori è illusione. E’ la mente che crea la realtà, per cui tutto dipende da che cosa io penso e mi dico dentro. Quale storia mi sto raccontando? Questo territorio >>> Continua …

Piattaforma – di lancio – verso anima gemella

Questo post ci porta anima gemella vuole essere la mappa – la piattaforma – il rendersi conto dove siamo oggi e dove intendiamo andare. Per questo è Piattaforma di lancio, è uno stato in luogo non fermo ma in perenne movimento e ri-formulazione, perché ogni attimo – in noi – tutto si crea e si dis-crea, per riproporsi al meglio nella nostra quotidianità. Il nostro essere Terrestre. Abbiamo creato un sito, aperto quasi un anno fa. Ne abbiamo fatta di >>> Continua …

anima gemella – Il cuore contiene tutto

Anima gemella. Questo file stava, vuoto, nella cartella del mio prossimo libro.  Vedevo questo file, lo aprivo e non c’era scritto nulla. Solo il titolo “Il cuore contiene tutto“. Oggi stavo cercando in Serendipity un pezzo per metterlo sul blog, invece no, mi dico: Voglio tirare fuori qualcosa di molto veloce e concreto Insomma Fare la torta Perché in effetti, io la torta voglio assolutamente. Questa. Così penso ai 72 Nomi di Dio, bè, Berg la chiama “una tecnologia per >>> Continua …

Vittoria – Anima gemella “è”

 Anima gemella “è”.   da Vittoria : Non è nel pensiero comune, né nelle risposte dei più. Anima gemella sta dove non ti sei mai spinta, dove non ti era mai permesso di andare con il pensiero, con le possibilità, con le risposte e le risorse. Con le strategie e le invenzioni. Con l’agire da anima gemella. Anima gemella sta nel pensiero inverso, contrario, quello mai agito perché non guardato, non esplorato, non caparbiamente voluto e perseguito. Qui, esaurite tutte >>> Continua …

Vittoria – Amo il Mio Pensiero

Vittoria  Amo il Mio Pensiero                                 Vittoria            Questo il post. Certo. Amo il Mio Pensiero. Amo il Mio Sentire. Amo quanto Vivo. Amo Amare ed essere amata. Amo scrivere quanto vivo. Amo essere terrestre. Potrei mettermi qui a disquisire sulle cose, su situazioni, persone, me stessa, altro. Le parole tornano dentro. Perché il mondo delle parole è bellissimo, ma la >>> Continua …

anima gemella – Nasce la luce

–  Nasce  la  Luce. Dinamiche da anima gemella. Scena III° Protagonisti: La Coscienza, La donna (Beatrice), i Protoni. Nel Sole Coscienza: Siamo qui, Amore. Con coloro che sono qui, con me e si lasciano chiamare Amore. Stiamo precipitando al centro e, come protoni, ci lasciamo andare, pesantemente, verso l’abisso. 1°Protone: Più siamo pesanti, più siamo carne, più la caduta è veloce, pazza ed eccitante! 2° Protone: Lasciarsi attrarre verso il centro di ciò che sappiamo essere la Nostra Fonte, al >>> Continua …

Vittoria, incontrare l’anima gemella

Vittoria    Vittoria, incontrare l’anima gemella – Certe emozioni sono proporzionabili qualitativamente e quantitativamente, e forse pure quanticamente, solo all’applicazione su certe passioni. Per esempio, scrivere un libro, modificare almeno trenta volte le bozze e sentirsi dire dall’editore: “Attendiamo pertanto il nuovo file per poi elaborare quello definitivo di stampa ed inviarglielo per il VISTO SI STAMPI. Cordialmente”. Cordialmente!!! Dopo che gli ho fatto fare il PDF trenta volte, e non è detto che sia l’l ultima. Beh, certe emozioni >>> Continua …

anime gemelle

Creare – dinamiche –  anime gemelle – di Francesca Salvador “Alla fine ho trovato non chi stavo cercando, ma chi stava cercando me”. È un pezzo un po’ “induttivo”. A me sembra che c’è un fatto. Una cosa che non s’è mai capita come funziona. Io faccio un pensiero, e poi questo diventa una creazione nel momento che io lo porto qua nella concretezza. Mi sa che: quando io faccio un pensiero, ossia metto su un progetto, lo faccio per >>> Continua …

Vittoria, incontrare l’anima gemella: Giocare con le Grandi Parti di noi

Il linguaggio di Vittoria, incontrare l’anima gemella Alef – io / Bet – tu Bet – io / Alef – tu Accettare il proprio Pensiero, e il suo Opposto. E i Pensieri lavorano, alla grande, spostano masse, resettano schemi e pseudo-film, ri-formulano Impianti e Programmi. Creano situazioni sistemiche correlative. Danno fondatezza forza determinazione lucidità concretezza apertura sincronicità comunicazione dialogo gioco eros .  Vittoria ne sa qualcosa… Così le Parti, riconoscerle e nominarle. Agirle. Fino a sperimentare tutto di se stessi.  >>> Continua …

Vittoria, incontrare l’anima gemella. Oltre l’illusione

Vittoria, incontrare l’anima gemella       ci conduce oltre l’illusione Prendere l’illusione e crederla vera. E chiamarla col suo nome di realtà. Costringere la realtà a spingersi al massimo così da rivelarsi nel suo essere illusione. E godersela. Vittoria, incontrare l’anima gemella a Wonderland e portarla nel qui e ora della Terra.

Vittoria – Stato in luogo

Vittoria     Essere stato in luogo. Vivere come stato in luogo. Essere un’emozione, un sentire talmente tanto e sempre alimentato che si fa materia. Il suo tempo è dato da tutto il tempo in me in cui l’ho sentito e accettato. Tutto il giorno tutti i giorni, le notti, mi svegliavo stavo sentendo e vibrando sempre sulla stessa realtà. Sveglia, continuavo, sempre lo stesso flusso. Mi riaddormentavo, mi rigiravo sempre sempre lo stesso “esserci”. Mi alzo, mi muovo, caffè >>> Continua …

Vittoria – Viaggiare tra miraggi e sentire

  Dice Vittoria: “Cammino per la strada. Chissà come chissà perché mi trovo là al posto giusto al momento giusto. Vedo delle persone. E mi parrebbe di vedere una cosa. Ma sento anche le voci. E le voci mi rinviano tutt’altro”. Partirebbero i soliti file della mente. Li fermo. Sto, dentro di me. Sto in ciò che sento dentro. Fuori non dico nulla. Non porto nel mondo di fuori, così che niente e nessuno alimenti un qualcosa che solo la >>> Continua …

Vittoria – Tu, davanti a me

da Vittoria   Tu Ogni immagine ha la sua zona d’ombra. L’ombra è inter-faccia allo specchio. E’ la risorsa segreta occulta che, nascosta, lavora per me. Io, non sto nello specchio, non sto nell’interfaccia. Io sto davanti a te. Non più specchio né interfaccia né per me sei illusione ma corpo e cuore abbraccio e canzoni. Vittoria è andata nell’anti tempo. Ha spostato eoni di parole, diventate macigni. Oggi tutto è sciolto. Gli archetipi sanno allentare morsi e stringhe.  sadè >>> Continua …

Archetipi – I Cinque Dei Epagomeni – ossia – le nostre più Alte Energie

Archetipi, le chiavi della psiche. Energie transazionali e transpersonali Ra e i Cinque Neter epagomeni L’ho detto che li avrei messi in scena: Sono le Energie della nostra Psiche.  Le Nostre Fondamentali energie di creazione. La loro dimora sono le ghiandole endocrine. I neurotrasmettitori sono l’energia che si fa materia: vibrazione – corpuscolo, fino a liquor, percorrono le sinapsi e ci immettono la forza per impostare e costruire la nostra realtà. Troverete altre informazioni sui Neter nel prossimo post Gli >>> Continua …

Percorso 3° step

“Il percorso è la presa in carico di se stessi. E’ un dolce carico. Quando è nato il libro “Vittoria, incontrare l’anima gemella attraverso gli archetipi”, non immaginavo cosa sarebbe accaduto quasi un anno dopo. Vittoria è l’ilarità, la leggerezza, anche la determinazione. Certa lei della sua strada nei movimenti della forza, certa di arrivare dove vuole. Vittoria ha detto la sua, nel suo libro ha raccontato di sé, di come si muove nel mondo. Simpatica. Resta vera, autentica ed >>> Continua …

Fare il contrario

22° Parte del Lo strumento di creazione Cambiamo logica. Fuori dalle logiche. Come si può vedere, da un certo punto della numerazione de Le Parti dello strumento di creazione in poi, non si indicano più dimensioni che fanno pensare ad un qualcosa che può avere una sua identità, ma si nota chiaro e tondo che si sta parlando di dinamiche, di movimenti, di strumentazioni, o chiavi, che hanno una qualche collocazione locale, temporale sia fuori che dentro di noi. Sono >>> Continua …

Gravità – Movente

21° Parte dello strumento di creazione     Il movente crea la gravità. Noi ce l’abbiamo il movente. Lui, il Mio Signore, sa qual è. E sa di farne parte. Lui sa che fare. Respiriamo. Respiriamo.  Tutto accade da solo. Non verrò più meno a me stessa. Lo sento. “Sento”, non è “penso”. E’ la scelta perfetta. Il Ricordo di sé. Vale per ciascuno. Passerò la notte a ricordare.                                           Noi. Il nostro movente è… in gruppo.  Ri-annodiamo la corda. >>> Continua …

L’azione non azione

20° Parte dello strumento di creazione. La strada è : Non Pensare. Perché così non alimentiamo il piano del pensiero e dell’astrale, ma la concretezza. Se noi continuiamo a.. “pensare” una situazione, la situazione resta nel piano in cui noi siamo come energia. Nel piano astrale siamo onde, e come pacchetti di particelle che scorrono. Il pensiero è onda, se continuo a pensare io mantengo la cosa in stato di onda. La vedo, con l’Osservatore, ma la vedo a_temporale e >>> Continua …

Il Ricordo di sé

“Mi ricordo che sono Gioia”.  [ Anime Gemelle ]   19° Parte de Lo Strumento di creazione   (Arriverò a 22 , come le lettere degli alfabeti, come gli archetipi). Nel ricordo di sé c’è Gioia. Io mi ricordo che sono gioia, per cui ciò che vivo è ciò che ricordo. Se attivo gioia, se creo gioia è chiaro che ciò che mi rende gioiosa è qui. Sto in gioia. Punto. Mi ricordo che sono trapassata da gioia. Mi ricordo >>> Continua …

Eros

Eros è Parte di me. Parte di noi. Eros crea nel flusso della vita. La concretezza della mia creazione è portata da Eros. I 22 movimenti della forza danzano, e io in loro. Grazie a te, anima gemella. Io a me stessa. Meravigliosa creazione. Ora tu, compagno di viaggio, che mi sei a fianco, di fronte, dentro, davanti a spec-chio, e mi chiami. Le anime gemelle i corpi, le mani gli occhi…. e tutto ciò che fisicamente siamo i campi >>> Continua …

La squadra di baseball – 18

  La squadra di baseball (avete i link per le pagine corrispondenti sotto ogni parola) dal 13 al 18 – Le altre sei parti de Il mio Strumento di creazione 13 – Spazio fisico  Resettiamo territorio  mappa – parolaio 14 – Energia a credito – Vibrazione Gratuità moneta  il corpo 15 – Amare se stessi oltre il Maestro Amare se stessi oltre il Maestro significa vedere ciò che altri non vedono Amore – Psiche – Eros – Vivere veramente 16 – La ferita >>> Continua …

L’Osservatore

Talmente sono Osservatore che quasi non mi vedo. Sono Uno con la realtà che creo, per cui, mentre sono, non mi necessita dire che: – Ci sono. Sto vivendo. Vivere è un orgasmo perenne. Non si parla per niente in certi momenti. Si sta con i flussi. Ci si sospende, ci si dimentica di sé per l’Io sono. – Io, sono. Ecco, è tutto. Sono Osservatore, scelgo di osservare flussi. Scelgo di osservare sentendo. Di mettere in scena flussi. Scelgo >>> Continua …