Archetipi – Zain

Archetipi Zain Zain zain Zain chiama di notte. Zain inverte il tempo. Ci inabissa nell’eterno. Zain è anche la torre zed. Entro qui e vado nell’anti-tempo.  Nell’anti-tempo vedo l’origine delle mie creazioni. Aggiusto percorsi. “La torre Zed, nell’antichità, rappresentava la funzione del tempo nella vita dell’uomo. Questo monumento risale al tempo di Osiride. Nella torre Zed succede uno strano fenomeno: il Tempo si rovescia nell’Antitempo. Aggiungendo al Tempo l’Antitempo il flusso temporale si ferma. Osiride era anche chiamato – Il >>> Continua …

Archetipi – Waw

Archetipi Waw Archetipo waw – agganciare Sto ad un convegno del quale non me ne freganulla. Così faccio le mie cose. Ciò che le mie orecchie sentono è vecchio. Obsoleto. Non vero. Illusorio. Imbrogliante e confondente. Si parlano addosso. In ogni caso ho una poltrona sotto il culo, sto al caldo mentre aspetto solo di andare a Piazza Vittoria a giocare con gli archetipi. Ottimizzare il tempo. Parlano di educazione. Molto lontano da come la penso. Non li caco. Vediamo >>> Continua …

Archetipi – Linguaggio magico, ovvero che crea

Archetipi Linguaggio magico, ovvero che crea Pianeta Felice dilaga dentro di me. Non più specchi ma creazioni. La scena è nuova, pulita, i personaggi chiedono di avere la loro parte. E le parti, le do io. Morfologicizzare il pensiero. Do forma organica, materiale al pensiero.   Linguaggio magico. Linguaggio organico. E’ parlare e le parole escono con la sostanza-corpo. Le parole sono costruite dagli archetipi, liberi di essere totalmente se stessi, perciò sono parole vere, sane, autentiche, che creano alef >>> Continua …

Sperimentare – Linguaggio organico

Sperimentare Linguaggio organico   La qualità dei pensieri – Pensieri organici. Quando lo scrivere è fare materia concreta, ossia consapevole E il leggere produce trasformazione Anche l’inviare telepaticamente il messaggio produce sommovimento attenzione e trasformazione. O essere la ricezione di messaggi che arrivano da dentro di noi. Le notti. Infestate da pensieri inutili. O assalite da pensieri. O innervate, irrorate, illuminate da pensieri di insegnamento, di spiegazione, esortazione. Sostegno, alleanza. Io, e l’altra parte di me, sorelle, gemelle, e complici. >>> Continua …

Energia e massa infiniti – Stare all’interno di sé

Energia e massa infiniti La donna e l’uomo che noi siamo – Stare all’interno di sé  Sono stata. Dentro me. Quindi avrei contraddetto quanto dico nell’archetipo Hé che è scorrere, fluire.  Mi sono fermata col fuori. Non ho guardato, non mi sono spostata, né sono intervenuta. Di più, non ho pensato più al fuori, a ciò che avrei potuto vedere fuori. Non mi interessava il fuori così come era fatto,  ho voluto trattenere la mia energia e usarla per penetrare >>> Continua …

Magia – mentre Spirito ri-corda

Magia Mentre Spirito ricorda – Mentre ricordo ri-cordo e ric- or – do e divento ciò che già ero e oggi sono. Ricordi lontani e non molto lontani riemergono, si stagliano sul palcoscenico. Illuminati. Chiedono un posto ed un ruolo personaggi, scene, eventi, oggetti, sensazioni, movimenti, emozioni, sentimenti. Pensieri. Impianti. Una sottile nostalgia, lo struggimento, il desiderio, tutto sta sulla scena. Tutto in luce, saputo, incantato, magico, che mi chiama, mi interpella. Ciascuno qui vuole una parte e l’aspetta da >>> Continua …

Il Terrestre – Spirito – il maschile

Il Terrestre  Spirito  –  il maschile Anima sa tutto. Spirito ricorda. Spirito che ri-corda amplifica se stesso Fé – F – P – 17 – espando. Mente osserva. Anima presente e silente. Piena. Spirito si ri-conosce e programma in funzione dei ricordi. Ora ri-corda intensamente attraverso Anima che ri-esplora in continuazione se stessa. Attraverso Anima, Spirito sente se stesso. Cammino sopra al castello. Cielo sereno, addirittura vedo le montagne in fondo, saranno le Alpi? Spirito ha smesso di puntare l’Osservatore >>> Continua …

Archetipi : Amaranto – Porphyrius – Mefistopheles

Archetipi amaranto – porphyrius – mefistopheles Eheh Transitiamo. Da un nome ad un altro. Scin – Sc – 21 – lasciarsi traghettare. Oh, ma come escono sobri e diretti questi pezzi. Poche parole tanti simboli. Spazi. Tempi. Intrallazzi. Forse voi che leggete ci capite poco, io capisco un bel bel po’. Accetto. Thet – accetto – anche matrice. Matrice di che? Forse quando arriviamo in fondo l’avremo individuata. V’assicuro che io, arrivata qui in questo scritto, non so cosa troverò >>> Continua …

Sperimentare – La Forza

Sperimentare Sperimentare – la Forza Quando mi vorrebbero dire:  – Lascia andare è perché non sono consapevoli della Forza.  Quando sono e so la Forza, non agisco fuori, ma nemmeno lascio andare. Porto dentro l’energia dell’emozione che sto sentendo. Vedo lo scenario, la sceneggiata, che cosa mi sto raccontando, mi rendo conto che è una mia creazione così come i personaggi e il loro agire. Osservo. Osservo ancora. Mi fermo. Mi ascolto. Tengo tutto dentro. Sento, dentro. Così vedo, so, >>> Continua …

Il Terrestre – Ontogenesi

Terrestre Ontogenesi Cogliere la forma di creazione che sono, che ciascuno é. Fuori dalla storia. Nel qui e ora è la mia “genesi”. “Sono, comunque sono, sono”. … comunque sono è sinora mancato al mondo per accogliere la Creazione con le sue differenze identificative. Comunque sono, affermazione necessaria per riconoscere ed integrare qualsiasi Parte di me e di ciò che nella Creazione, sono. Passaggio necessario per uscire dal Vuoto. Passaggio che immediatamente mi libera da me stessa: semplicemente mi nomino >>> Continua …

Energia e massa infiniti – Tutto vibra

Energia e massa infiniti   Tutto vibra Tutto vibra sotto l’apparente definizione delle forme. La mia psiche sta assaporando e registrando flussi. Come un fiume scorrono onde sinuose di sostanza. Segreta. Eros femminile manifesta le forze dell’universo:  elettrodebole – gravità – nucleare –  nucleare debole. Eros maschile organizza armonicamente spazi e tempi di ri-caduta felice di ogni movente e proiezione. Coerenza, genialità, sincronicità alla terra. I flussi – poiché siamo infiniti – sono infiniti. Mai stanchi, mai consueti, mai banali >>> Continua …

Sperimentare – Dinamiche del creare

Sperimentare Dinamiche del creare Il creare va in automatico. Ad un certo punto qualcosa comincia a mettere insieme due centri e due movimenti. Mi vengono un mente i centrioli. E si comincia a dirsi: Adesso devo mettere insieme il dentro e il fuori. Devo puntare l’obiettivo che unifichi dentro e fuori. Si avverte proprio questo movimento del concentrare in un punto che si pone fuori. E – fuori – si pone ciò che si è fatto crescere dentro. Bisogna guardare >>> Continua …

Archetipi – I movimenti della forza – Alef

Archetipi 1 – Alef – la funzione unificante È il più importante di tutti i segni dell’alfabeto del pensiero. Unificare significa superare la dualità, immettersi in un altro livello. Per diventare alef bisogna fare dei passaggi a livello del pensiero, delle sensazioni, delle emozioni: saper mantenere gli opposti senza scegliere o discriminare. Qualsiasi sia la situazione che abbiamo davanti mantenere tutte e due le versioni: ciò che crediamo di vedere e il suo contrario. Ciò che crediamo di vedere – >>> Continua …

Archetipi – Le chiavi del sito

Le chiavi del sito   Archetipi Vittoria Anima gemella il terrestre energia e massa infiniti sperimentare Pianeta felice magia  Queste sono le keyword ovvero le chiavi del sito “la maieutica degli archetipi primari”. Questo sito. Sono argomenti-chiave attorno ai quali ruotano tutti i contenuti. Meglio detto sono sette situazioni, sette campi morfogenetici nei quali noi stiamo sperimentando noi stessi. Questo sito è nato per diffondere Vittoria, e i miei libri. Era febbraio 2016, mi decisi, chiamai un amico, esperto di marketing >>> Continua …

Sperimentare – Laboratori

Sperimentare   Il gioco in lavanderia Come ho detto nel post Chiave (11 febbraio 2017), la… chiave è equilibrare gli archetipi primari, ossia i 22 movimenti della forza, dentro di noi. Ormai è assodato che tutto sta dentro di noi, fuori è illusione, fantasma. Un’emozione che sta in noi si mette in scena, o la mettiamo in scena noi stessi, oppure ci facciamo il film, e davanti a noi accadono delle cose, vediamo delle persone, ci accadono dei fatti, si >>> Continua …

Energia e massa infiniti – Joda

Energia e massa infiniti dice il titolo. E’ una delle chiavi di questo sito. Parliamone. Giochiamoci. Ormai Mi sento uno Joda. Sono lo Joda. Siamo Joda.   Emaniamo decreti. Parole pensieri puliti resettati equilibrati sani. Implementanti costruttivi concreti terrestri. Per cui prendo gli archetipi e le parole, i sistemi di pensiero, e li metto a pulirsi e centrifugarsi nella lavatrice: natura ossia nel cuore Lavatrice cosmica – il cuore – lava tutti i 22 movimenti della forza da ogni sovrastruttura >>> Continua …

Vittoria – Amo il Mio Pensiero

Vittoria  Amo il Mio Pensiero                                 Vittoria            Questo il post. Certo. Amo il Mio Pensiero. Amo il Mio Sentire. Amo quanto Vivo. Amo Amare ed essere amata. Amo scrivere quanto vivo. Amo essere terrestre. Potrei mettermi qui a disquisire sulle cose, su situazioni, persone, me stessa, altro. Le parole tornano dentro. Perché il mondo delle parole è bellissimo, ma la >>> Continua …

Vittoria – L’Osservatore – Coscienza – Energia Massa Spazio Tempo – Eros

Vittoria    (nove estratti da Vittoria) 9 – L’Osservatore – Coscienza – Energia Massa Spazio Tempo – Eros    L’Osservatore Talmente sono Osservatore che quasi non mi vedo. Sono Uno con la realtà che creo, per cui, mentre sono, non mi necessita dire che: – Ci sono. Sto vivendo. Vivere è un orgasmo perenne. Non si parla per niente in certi momenti. Si sta con i flussi. Ci si sospende, ci si dimentica di sé per l’Io sono. – Io, sono. >>> Continua …

Terrestre – Spazio

Terrestre  Se sento che occupo uno spazio che non mi appartiene voglio occuparne uno cui mi sento di appartenere. Re-indirizzamento. Mi sa che ciò che vedevamo era solo il lato della paura delle creazioni. La parte riduttiva. Una creazione: c’è una parte espansiva e c’è tutta la parte di ciò che la creazione non dovrebbe essere, o non vogliamo che sia. Siccome guardavamo ciò che non volevamo, questo accadeva. Ecco, mettevamo in luce questa, e la parte espansiva restava in >>> Continua …

Sperimentare – Il 100% di responsabilità

Sperimentare Ci viene detto: – Quando ti assumerai il 100% di responsabilità sulla tua creazione, allora potrai trasformarla. O uscirne. Anche io ho affermato questo. Anche nell’ultimo libro, in Vittoria. Sì. Ma. Vero, la situazione in cui mi trovo l’ho creata io. Al 100%. Ora che sta fuori di me fatta di spazio tempo energia personaggi, la situazione s’è animata di altre parti cui io ho dato esistenza. Ovvero, la penso così: – Non so se c’è qualcosa là fuori >>> Continua …

Anima gemella – La Consapevolezza

Anima gemella  Anima gemella  Come sentirsi Uno nel Tutto? Sentirsi parte del Tutto così da superare e risolvere l’istante della separazione che sperimentiamo e che ci sembra essere la vera realtà? Per sapersi Uno bisogna sperimentare l’integrazione con qualsiasi esistenza, averla riconosciuta per se stessa e, così com’è, accolta, perché in lei abbiamo riconosciuto un nostro modo di essere, una parte di noi stessi. Un passaggio per giungere a questa integrazione è l’empatia. Per creare in noi l’atteggiamento empatico è >>> Continua …

Pianeta Felice – Coscienza Cosmica

Pianeta Felice   Se vai nell’Anti-tempo tu, modifichi il tuo tempo e il tuo agire, e così puoi correggere ciò che non va prima che diventi troppo complessificato e si crei una realtà che non ti è del tutto corrispondente. Prima che la vibrazione, che non è del tutto in sintonia con te, vada lontano e diventi una realtà che ti limita, ingabbia o ammala. Si possono continuamente modificare le situazioni che creiamo e gli eventi della vita, ogni attimo >>> Continua …