Archetipi – Dalet

Archetipi Dalet – 4 – D – Rendo solido, concreto – Realizzo Sto ferma sul mio intento. Ovvero sto in ciò che Sono. Si crea nello “stante”. Ossia quando “sto” e sono “presente”. Il punto è saper usare e mantenere l’energia. Siamo in mezzo a flussi energetici. Questa è esistenza. Come una danza tra nastri, corde elestiche, trame di flussi. Ci muoviamo come acrobati che si lanciano tra fasci di luce, di luce plastica, plasmatica, luce cristallo. Sentire e osservare >>> Continua …

Il Terrestre – Spirito – il maschile

Il Terrestre  Spirito  –  il maschile Anima sa tutto. Spirito ricorda. Spirito che ri-corda amplifica se stesso Fé – F – P – 17 – espando. Mente osserva. Anima presente e silente. Piena. Spirito si ri-conosce e programma in funzione dei ricordi. Ora ri-corda intensamente attraverso Anima che ri-esplora in continuazione se stessa. Attraverso Anima, Spirito sente se stesso. Cammino sopra al castello. Cielo sereno, addirittura vedo le montagne in fondo, saranno le Alpi? Spirito ha smesso di puntare l’Osservatore >>> Continua …

Vittoria – non più specchi ma creazioni

anima gemella da  stato in luogo.   A volte rielaboro, ossia ri-porto all’oggi quanto scrivo. Tu Ogni immagine ha la sua zona d’ombra. L’ombra è inter-faccia allo specchio. E’ la risorsa segreta occulta che, nascosta, lavora per me. Io, non sto nello specchio, non sto nell’interfaccia. Io sto davanti a te. Non più specchio né interfaccia né per me sei illusione ma corpo e cuore abbraccio e canzoni. Vittoria è andata nell’anti tempo, portando con sé Anima gemella. Hanno spostato >>> Continua …